Vigneti

 

Bardolino

Dal Lago di Garda una brezza sale verso le colline dell’entroterra tra i fiumi Mincio e Adige e abbraccia un paesaggio ricco di vegetazione e castelli medievali. Basta chiudere gli occhi qualche istante per annusare nell’aria i profumi dei frantoi, del pesce sulle barche che rientrano in porto, degli arbusti aromatici che costeggiano le strade secondarie. E, certo, tutte le fragranze sprigionate dalle cantine vitivinicole della zona del Bardolino e del Chiaretto DOC.

Caratteristiche dei vigneti Benazzoli:
Comune: Pastrengo, località Monte Tajà.
Uve coltivate: Corvina, Rondinella, Molinara.
Altitudine: 190 m s.l.m.
Suolo: terreni collinari di origine morenica a prevalente scheletro ghiaioso.
Sistema di allevamento: pergola e guyot.
Età dei vigneti: dai 20 ai 40 anni.
Vendemmia: manuale.
Epoca di vendemmia: metà settembre.

 

 

Una natura rigogliosa e fertile, corsi d’acqua che solcano colline e vallate, grotte e caverne colme di resti preistorici, borghi con vecchie fontane di pietra e ghiacciaie, e ville signorili che custodiscono ritrovamenti romani, preziose pievi antiche che costellano il paesaggio. E poi filari di vigneti di uva Corvina, Molinara e Rondinella a perdita d’occhio, delimitati dalle marogne, tipici terrazzamenti con muri a secco. Benvenuti in Valpolicella.

Caratteristiche dei vigneti Benazzoli:
Comune: Sant’Ambrogio di Valpolicella, località Monte.
Uve coltivate: Corvina, Rondinella, Molinara.
Altitudine: 440 m s.l.m.
Suolo: terreni collinari calcarei argillosi.
Sistema di allevamento: pergola e guyot.
Età dei vigneti: 30 anni.
Vendemmia: manuale.
Epoca di vendemmia: metà settembre.

Valpolicella